Archivi categoria: Tony Banks

“Banks Vaults – The Albums 1979 – 1995”: ‘In Conversation With Tony Banks’ – WATCH ALL VIDEOS

The video series 'In Conversation With Tony Banks' sees Tony telling the story of the making of his solo albums. 


EnglishItalianoEspañol繁體中文PortuguêsРусскийFrançais


A box set by Tony Banks entitled "Banks Vaults - The Albums 1979 - 1995". BUY HERE on AMAZON.

'In Conversation With Tony Banks' are the video series which sees Tony and producer/engineer Nick Davis telling the story of the making of Tony's solo albums, as well as explaining the use of various techniques, sound effects and the equipment and instruments used via multi-track demonstrations at the studio at Fisher Lane Farm:

Tony and Nick Davis demonstrate the use of the Polymoog effect which was used on 'From The Undertow' from the A Curious Feeling album:

Tony talk about the pros of being able to revisit 'A Curious Feeling' and re-mix and enhance parts to achieve more of the sound he originally was looking for:

Tony and Nick demonstrate how the advent of a new keyboard at the time - the ARP Quadra - in conjunction with the Vocoder, allowed Tony to experiment with sound and vocal effects on the song 'This Is Love' from The Fugitive:

Tony explains his concerns over possible 'identity issues' on his solo work, and his subsequent decision to take on the duty of lead vocals on 'The Fugitive':

Tony talks about his experience joining forces with Toyah, Jim Diamond and Fish on the 'Soundtracks' album:

Tony & Nick talk about using drum machines and CASIO harmonizers and demonstrating their use on the instrumental track 'Charm':

Tony Banks and Producer/Engineer Nick Davis dissect the multi-tracks for 'Redwing' in order to demonstrate the use of the Emulator in conjunction with a wine glass to produce a wind-instrument like sound sample on 'Redwing' - plus how the Synclavier produced the particular synth sound on this track:

Onto 'Bankstatement' now, and Tony explains how he made use of samples on the track 'Big Man', and how an Emulator sample can be used to replicate the sound of a picking guitar in the absence of a guitarist:

Tony explains how he came to work with Nick Davis, how Nick often stopped him from going 'a chord too far', and how they engineered an artificial brass band sound on 'The Final Curtain' from the Still album:

Tony recounts how he approached Nik Kershaw for vocal duties on 'Still' as well as Nik's then drummer on 'The Works' album Vinnie Colaiuta, plus getting Fish involved once again amongst other vocalists:

Tony tells us all about teaming up with Wang Chung The Band vocalist Jack Hues for this project:

Tony and Nick demonstrate how Tony used the 'dotted quaver rhythm' effect on the single 'Only Seventeen' from the Strictly. Inc album to create a 'scampering' sound:

The use of the piano was a very important part of the template of 'An Island In The Darkness', forming the backbone of the orchestration of the piece. Here, Tony & Nick demonstrate how this provided the undercurrent to the 17-minute-long piece:

Tony reflects on the difference in commercial success between putting a song he writes on a Genesis record, or putting it on a solo record:

Tony recounts a time working on the Quicksilver soundtrack when one US film director didn't particularly 'get' the sound he was going for, and discusses how 'The Wicked Lady' album came about:

Tony's take on the various factors and ingredients which can bring about success:

Tony Banks, as he reflects on all his work - including that of Genesis - and has no regrets:

Producer & Engineer Nick Davis explains how he approaches re-mixing a piece of music which people are already familiar with in today's clip from The Farm:

The box contains seven CDs and a DVD; the seven CDs are the rock albums made by Tony in his career:

- A Curious Feeling

- The Wicked Lady

- The Fugitive

- Soundtracks

- Bankstatement

- Still

- Strictly Inc


HR Press Review -  Tony Banks opens the Banks Vaults:

The dvd contains all the Tony's videoclips, officially published here for the first time:

- For A While

- The Waters Of Lethe

- This Is Love

- Shortcut To Somewhere

- Throwback

- I Wanna Change The Score

- The Gift

- Only Seventeen

The records have been remastered in the legendary Abbey Road studios by Miles Showell and Nick Davis.

BUY HERE on AMAZON.

Horizons Radio News

Non perdere i nuovi contenuti.

Genesis & Co. News, ogni aggiornamento

Scegli la Newsletter.

Genesis & Co. News Weekly

Ascolta Genesis & Co. su:

Angolo del Collezionista:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Tony Banks: “Banks Vaults – The Albums 1979 – 1995” – BUY NOW, MAKING OF, INTERVIEW & VIDEOS

A box set by Tony Banks entitled "Banks Vaults - The Albums 1979 - 1995".


EnglishItalianoEspañol繁體中文PortuguêsРусскийFrançais


BUY HERE on AMAZON.

'In Conversation With Tony Banks' video series, which sees Tony and producer/engineer Nick Davis telling the story of the making of Tony's solo albums, as well as explaining the use of various techniques, sound effects and the equipment and instruments used via multi-track demonstrations at the studio at Fisher Lane Farm:

Tony and Nick Davis demonstrate the use of the Polymoog effect which was used on 'From The Undertow' from the A Curious Feeling album:

Tony talk about the pros of being able to revisit 'A Curious Feeling' and re-mix and enhance parts to achieve more of the sound he originally was looking for:

Tony and Nick demonstrate how the advent of a new keyboard at the time - the ARP Quadra - in conjunction with the Vocoder, allowed Tony to experiment with sound and vocal effects on the song 'This Is Love' from The Fugitive:

Tony explains his concerns over possible 'identity issues' on his solo work, and his subsequent decision to take on the duty of lead vocals on 'The Fugitive':

Producer & Engineer Nick Davis explains how he approaches re-mixing a piece of music which people are already familiar with in today's clip from The Farm:

The box contains seven CDs and a DVD; the seven CDs are the rock albums made by Tony in his career:

- A Curious Feeling

- The Wicked Lady

- The Fugitive

- Soundtracks

- Bankstatement

- Still

- Strictly Inc


HR Press Review -  Tony Banks opens the Banks Vaults:

The dvd contains all the Tony's videoclips, officially published here for the first time:

- For A While

- The Waters Of Lethe

- This Is Love

- Shortcut To Somewhere

- Throwback

- I Wanna Change The Score

- The Gift

- Only Seventeen

The records have been remastered in the legendary Abbey Road studios by Miles Showell and Nick Davis.

BUY HERE on AMAZON.

Horizons Radio News

Non perdere i nuovi contenuti.

Genesis & Co. News, ogni aggiornamento

Scegli la Newsletter.

Genesis & Co. News Weekly

Ascolta Genesis & Co. su:

Angolo del Collezionista:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Il ritorno di Tony Banks

Un cofanetto in arrivo con la sua opera in studio fino al 1995 e i suoi video, un’intervista a Prog sulla nuova uscita di Seconds Out, con rivelazioni sul proprio futuro. Riecco Tony Banks.


EnglishItalianoEspañol繁體中文PortuguêsРусскийFrançais


By D.B.

Se Steve Hackett continua a realizzare ottimi dischi di inediti e si impegna in interminabili tour (sta per arrivare in Italia di nuovo, dopo i concerti di fine aprile – inizio maggio), se Phil Collins è in tour (anche in Italia, recentemente, il 17 giugno, è stato a Milano e dal 23 settembre si esibirà negli USA), se Mike Rutherford è molto attivo con i suoi Mechanics, con album di inediti e concerti e Ray Wilson con le sue centinaia di date, lo stesso non si può dire del tanto atteso Peter Gabriel (alzi la mano chi non si è ancora chiesto: “Quanto ci mette a pubblicare il nuovo album?”) e di Tony Banks.

Ma quest’ultimo sta per tornare, anche se lo fa con una raccolta Banks Vaults – The Albums 1979 – 1995, in uscita il 19 luglio, di cui parliamo dopo, e una lunga intervista nell’edizione inglese di Prog.

In realtà l’occasione del colloquio con il magazine è la nuova release di Seconds Out del 7 giugno scorso, ma la chiacchierata fa anche il punto sul futuro di Tony.

Il quale risulta molto deluso dall’accoglienza del suo ultimo album di inediti, Five, uscito nel 2018, una settimana al numero 1 nelle classical charts in UK, ma poi abbastanza velocemente accantonato. Secondo Banks “non ha avuto una sufficiente esposizione, mentre coloro che amavano i primi Genesis lo avrebbero potuto apprezzare”.

Tony rivela di alternare i momenti di giardinaggio, golf, tennis e altri passatempi alla scrittura musicale, quindi qualcosa di inedito potrebbe arrivare in futuro, sperando in una promozione migliore.

Intanto, sollecitato da Chris Roberts di Prog, il ricordo va a quella Parigi di fine primavera del 1977 (“Hello Paris in the springtime”) in cui il secondo disco live è stato registrato. E Tony rivela, tra l’altro, il perché abbia rinunciato dal vivo all’intro di pianoforte di Firth of Fifth, ripercorre le fasi dell’addio di Steve Hackett, proprio durante la post-produzione di Seconds Out, e quanto gli sia mancato negli album successivi, riflette sull’apporto di Bill Bruford e soprattutto di Chester Thompson nel sound dei Genesis.

E confessa, Tony, di amare poco le registrazioni dal vivo e di preferire quelle in studio.

(Clicca qui o sull'immagine per acquistare Prog Magazine con interviste a Tony Banks, Mike Rutherford e uno speciale sui Genesis, compresa una Top 40 dei loro brani stilata dai lettori e storie inedite ad essi legate - in inglese).

Ecco allora che torna la sua opera solista, in studio appunto, la dimensione che il Prog God 2015 ritiene ottimale.

Clicca sull'immagine per acquistare il cofanetto su AMAZON.

Il cofanetto contiene sette CD e un DVD; i CD comprendono tutti gli album della carriera di Tony:

- A Curious Feeling

- The Wicked Lady

- The Fugitive

- Soundtracks

- Bankstatement

- Still

- Strictly Inc


Il DVD contiene tutti i suoi videoclip, qui pubblicati ufficialmente per la prima volta; eccoli:

- For A While

- The Waters Of Lethe

- This Is Love

- Shortcut To Somewhere

- Throwback

- I Wanna Change The Score

- The Gift

- Only Seventeen

Le registrazioni sono state rimasterizzate nei leggendari studi Abbey Road da Miles Showell and Nick Davis.

Horizons Radio News

Non perdere i nuovi contenuti.

Genesis & Co. News, ogni aggiornamento

Scegli la Newsletter.

Genesis & Co. News Weekly

Ascolta Genesis & Co. su:

Angolo del Collezionista:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

HR Press Review – Interview with Tony Banks in the current issue of Prog

A new vinyl reissue of Genesis's second live album, Seconds Out, has just been released. Prog speaks to Tony Banks to remember its creation and discuss its legacy today.


EnglishItalianoEspañol繁體中文PortuguêsРусскийFrançais


Horizons Radio News:

Non perdere i nuovi contenuti.

Genesis & Co. News, ogni aggiornamento

Scegli la Newsletter.

Genesis & Co. News Weekly

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Video Memories: 27 Mar., Happy Birthday Tony Banks – SPECIAL

Video Memories, Genesis & Co. History through videos.

By D.B.

EnglishItalianoEspañol繁體中文PortuguêsРусскийFrançais

Tony Banks viene descritto da Armando Gallo come una persona silenziosa, di poche parole, sin da quando era un ragazzo. Ma le rare volte che parlava, valeva la pena ascoltarlo. Gallo ricorda come fosse lucidissimo nel descrivere i piani della band nei successivi sette mesi e l'album che stava per arrivare: Foxtrot. E spiegava come le storielle che Peter Gabriel si inventava in concerto, sarebbero servite a esplicare i testi non sempre di primo impatto della band. (da Armando Gallo, Genesis: The Evolution of a Rock Band, S&J Ed.)

Gli amici prima di tutto. Dopo la pubblicazione del secondo album, Trespass, il gruppo conobbe un periodo di crisi causato dall'abbandono di Anthony Phillips; dopo ciò, Banks voleva abbandonare il gruppo, ma fu convinto dai compagni a proseguire la propria avventura con la band senza l'aiuto del chitarrista.

Le sue Introduzioni indimenticabili, come quelle di Watcher of the Skies, Firth of Fifth, The Lamb Lies Down on Broadway. I suoi Assoli intramontabili, tra gli altri in Supper's Ready, The Cinema Show, In The Cage, Robbery, Assault & Battery, Duke's Travels/Duke'sEnd.

E' il creatore, tra le altre, di White Mountain, dei testi di Seven Stones, Harlequin e The Cinema Show. Di Firth of Fifth - ha scritto anche l'assolo di chitarra di Steve Hackett -, Time Table, Entangled, A Trick of the Tail, Mad Man Moon, One for the Wine, Afterglow.

Tony non ha suonato solo le tastiere nei Genesis. Certi suoi passaggi con la 12 corde acustica in canzoni come The Musical Box, Entangled, The Cinema Show e all'inizio di Supper's Ready sono indimenticabili. Banks è anche stato un back-up vocalist occasionale e co-lead vocals in Shepherd.

Banks è stato un innovatore del sound del rock, pioniere, nella sua carriera, nell'uso di molte tastiere e sintetizzatori particolari. E' stato definito "il tastierista più raffinato del prog rock." Ha utilizzato svariati tipi di tastiera, padroneggiandoli con una tecnica unica, in diversi brani, ricorrendo pure a soluzioni artigianali, anche durante i concerti, per poter ottenere i risultati che ricercava.

Grazie a Tony sono entrate nei testi e nelle atmosfere dei Genesis opere letterarie di fantascienza (Watcher of The Skies, One for the Wine, Heathaze, Domino), fantasy (A Trick of the Tail), il Piccolo Principe (Mad Man Moon), le atmosfere vittoriane di Cime Tempestose (è stato lui a leggere il romanzo e a riportare le influenze nel titolo e all'interno di Wind & Wuthering) e di Dickens (Home By the Sea), T.S. Eliot, La Terra Desolata (The Cinema Show - in cui c'è anche Shakespeare - Romeo e Giulietta - e La Metamorfosi di Ovidio - Tiresia), John Keats (The Lady Lies), e poi dal filosofo Protagora (Harlequin) a San Paolo (Cul-de-Sac), da Zanna Bianca di Jack London (White Mountain) a Tom & Jerry - o Gatto Silvestro - (All in a Mouse Night)

Tony risulta essere un musone, un tipo non particolarmente simpatico, con poco senso dell'umorismo. Ma in certi momenti (tra quelli pubblici, ovviamente) non è così, come in occasione del primo video in assoluto dei Genesis: Robbery, Assault & Battery. GUARDA:


"I protagonisti sono gli stessi membri del gruppo, con un barbuto Phil Collins particolarmente a suo agio nei panni del ladro [...] e gli altri tre in divisa da poliziotto (notevole il ruolo di Tony Banks che, pur prendendosi una pallottola dal brigante, nelle scene successive si muove proditoriamente all'inseguimento del lestofante)". (da Giovanni De Liso, Genesis, Behind the lines. Testi commentati (1969-1998), Arcana ed.)

Banks attualmente vive con la moglie Margaret, in una casa a sud di Londra. La coppia si è sposata il 29 luglio 1972 e ha due figli: Ben (n. 1978) e Emily (n. 1981). E' una delle relazioni più longeve della storia del rock.

E' stato nominato Prog God 2015 agli annuali Progressive Music Awards. Tony è classificato al numeo 11 nella classifica di Music Radar dei più grandi tastieristi di tutti i tempi.

Per saperne di più leggi la biografia di Mario Giammetti: Tony Banks. Man of spells. CLICCA QUI

Ecco la discografia da solista di Tony Banks.

Salva

Salva

Horizons Radio #NowPlaying Live:

Non perdere i nuovi contenuti.

Genesis & Co. News, ogni aggiornamento

Scegli la Newsletter.

Genesis & Co. News Weekly

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Tony Banks candidato ai Progressive Music Awards 2018 – ECCO I VINCITORI

Tony Banks candidato alla settima edizione dei Progressive Music Awards 2018 del magazine Prog. Ecco i premi.


EnglishItalianoEspañol繁體中文PortuguêsРусскийFrançais


La cerimonia di premiazione è andata in scena all'Underglobe di Londra ieri, 13 settembre 2018.

Erano 15 i premi assegnati, 8 scelti dai lettori del magazine, gli altre 7 decisi dalla redazione.

Ecco i premi in palio (assegnati dalla redazione):

  • Outer Limits (vinti l'anno scorso da: Mark King) 
  • Outstanding Contribution (John Miles)
  • Chris Squire Virtuoso Award (Steve Hackett)
  • Visionary (Voivod)
  • Industry VIP (Max Hole)
  • Lifetime Achievement (Eddie Jobson)
  • Prog God Award (Carl Palmer)

L'anno scorso, come si vede sopra, un premio andò a Steve Hackett. 

Tony Banks era tra le nomination votate dai lettori, nella sezione "Album of the year", ovviamente per l'ottimo FIVE, e soprattutto come "Artist of the year". In entrambe le categorie la concorrenza era fortissima. 

Ed ecco vincitori e protagonisti dal sito web di Prog e dai social.

The Prog Awards Ceremony on Facebook:

Social Night:

View image on Twitter

View image on Twitter

Non perdere i nuovi contenuti.

Genesis & Co. News, ogni aggiornamento

Scegli la Newsletter.

Genesis & Co. News Weekly

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Tony Banks candidato ai Progressive Music Awards 2018 – ULTIMO GIORNO PER VOTARE

Ultimo giorno per votare Tony Bankscandidato alla settima edizione dei Progressive Music Awards 2018 del magazine Prog. Ecco premi e nomination.


EnglishItalianoEspañol繁體中文PortuguêsРусскийFrançais


La cerimonia di premiazione andrà in scena all'Underglobe di Londra il 13 settembre.

Sono 15 i premi che verranno assegnati, 8 scelti dai lettori del magazine, gli altre 7 decisi dalla redazione.

Ecco i premi in palio (assegnati dalla redazione):

  • Outer Limits (vinti l'anno scorso da: Mark King) 
  • Outstanding Contribution (John Miles)
  • Chris Squire Virtuoso Award (Steve Hackett)
  • Visionary (Voivod)
  • Industry VIP (Max Hole)
  • Lifetime Achievement (Eddie Jobson)
  • Prog God Award (Carl Palmer)

L'anno scorso, come si vede sopra, un premio andò a Steve Hackett. Chissà come andrà questa volta.

Tony Banks è tra le nomination votate dai lettori, nella sezione "Album of the year", ovviamente per l'ottimo FIVE, e soprattutto come "Artist of the year". In entrambe le categorie la concorrenza è fortissima. Clicca sulle immagini per votare.

Le votazioni chiuderanno oggi. Quindi diamoci dentro per sostenere Tony. 

Non perdere i nuovi contenuti.

Genesis & Co. News, ogni aggiornamento

Scegli la Newsletter.

Genesis & Co. News Weekly

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Tony Banks candidato ai Progressive Music Awards 2018 – VOTA

Tony Banks candidato alla settima edizione dei Progressive Music Awards 2018 del magazine Prog. Ecco premi e nomination.


EnglishItalianoEspañol繁體中文PortuguêsРусскийFrançais


La cerimonia di premiazione andrà in scena all'Underglobe di Londra stasera  13 settembre 2018.

Sono 15 i premi che verranno assegnati, 8 scelti dai lettori del magazine, gli altre 7 decisi dalla redazione.

Ecco i premi in palio (assegnati dalla redazione):

  • Outer Limits (vinti l'anno scorso da: Mark King) 
  • Outstanding Contribution (John Miles)
  • Chris Squire Virtuoso Award (Steve Hackett)
  • Visionary (Voivod)
  • Industry VIP (Max Hole)
  • Lifetime Achievement (Eddie Jobson)
  • Prog God Award (Carl Palmer)

L'anno scorso, come si vede sopra, un premio andò a Steve Hackett. Chissà come andrà questa volta.

Tony Banks è tra le nomination votate dai lettori, nella sezione "Album of the year", ovviamente per l'ottimo FIVE, e soprattutto come "Artist of the year". In entrambe le categorie la concorrenza è fortissima. 

Non perdere i nuovi contenuti.

Genesis & Co. News, ogni aggiornamento

Scegli la Newsletter.

Genesis & Co. News Weekly

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

The Video: Tony Banks – Renaissance

Five, l'album orchestrale di Tony Banks. Ecco il nuovo video.


EnglishItalianoEspañol繁體中文PortuguêsРусскийFrançais


Compralo su AMAZON - CLICCA QUI

Ascoltalo qui:

Ecco estratti video dall'album:

 

 


Ipse dixit:

Clicca sull'immagine per leggere l'articolo
Clicca sull'immagine per leggere l'articolo

Press Review:

Clicca sull'immagine e leggi la recensione di TeamRock.com
Clicca sull'immagine e leggi la recensione di TeamRock.com
Clicca sull'immagine e leggi la recensione di Genesis-News.com
Clicca sull'immagine e leggi la recensione di Genesis-News.com

Interview:

Clicca sull'immagine e leggi l'intervista
Clicca sull'immagine e leggi l'intervista

Five avrà etichetta BMG Records e presenta una raccolta di cinque composizioni scritte da Banks, con la produzione del suo collaboratore di lunga data Nick Davis.

E' il suo terzo album orchestrale e segue Seven: A Suite For Orchestra del 2004 e Six Pieces For Orchestra del 2012 .

Anche il direttore d'orchestra Nick Ingman, che ha lavorato con ha lavorato con David Bowie, la London Symphony Orchestra e la Royal Philharmonic Orchestra, è coinvolto nel progetto.

"Five prende il via dal 70 ° Cheltenham Music Festival nel 2014 - spiega il comunicato stampa - , per il quale Banks ha composto la versione originale del brano di apertura Prelude To A Million Years.

"Poi è stato intitolato Arpegg ed è stato eseguito in prima mondiale il 5 luglio 2014, con Maxime Tortelier alla direzione della Bournemouth Symphony Orchestra.

"Banks e Davis hanno lavorato su altri quattro pezzi formare questo nuovo album.

"Ritenendo incompleto un album di quattro composizioni, Banks ha tratto ispirazione da un pezzo precedente composto nel periodo dei Genesis e lo ha chiamato Renaissance, che ha completato l'album."

Five è disponibile su CD e 2LP. 

Tracklist:

  1. Prelude To A ​Million Years (15:34)
  2. Reveille (08:58)
  3. Ebb And Flow (12:49)
  4. Autumn Sonata (10:16)
  5. Renaissance (10:14)

Non perdere i nuovi contenuti.

Genesis & Co. News, ogni aggiornamento

Scegli la Newsletter.

Genesis & Co. News Weekly

Ascolta Genesis & Co.anche su:

HR Press Review – Tony Banks e le autobiografie

Tony Banks, intervistato da Team Rock, rivela di non apprezzare le autobiografie dei suoi ex compagni dei Genesis. Leggi tutto.


EnglishItalianoEspañol繁體中文PortuguêsРусскийFrançais


 

Leggi tutto l'articolo, clicca qui.

Non perdere i nuovi contenuti.

Genesis & Co. News, ogni aggiornamento

Scegli la Newsletter.

Genesis & Co. News Weekly

Ascolta Genesis & Co.anche su: