Archivi categoria: Paperlate

Peter Gabriel: indizi e ammissioni che portano al nuovo album “I/O”

Peter Gabriel e le fasi del suo nuovo album "I/O" (titolo provvisorio e non ancora confermato dall'interessato), in preparazione da un bel po' di anni. Tutti gli indizi.

Select Language

English English Italiano Italiano

Tutti i fan di Peter Gabriel si stanno chiedendo a che punto sia il nuovo album "I/O".

E Peter si sta divertendo a seminare alcuni indizi. L'ultimo è l'intervista a UNCUT Magazine, del 16 luglio 2020:

 

Prima, in un'intervista del 16 giugno 2020 alla BBC in cui aveva dichiarato:

«Per quanto riguarda la musica, non ho avuto tanto tempo come faccio di solito, che non è ancora come prima. Ma ci sono state delle novità. C'è una canzone COVID - beh, c'è un testo COVID, in realtà -. Mi è stato chiesto di scrivere qualcosa e probabilmente si trasformerà in una canzone. Quindi ci sono brani e pezzi che vanno nella giusta direzione». (Intervista di Matt Everitt).

Nel marzo 2020 Peter aveva scritto ad un giornale dando un altro indizio della propria attività compositiva, anche se molto a rilento.

Il sito genesis-news.com aveva segnalato la reazione di Peter Gabriel a un articolo del Times (vedi immagine sopra di Matt LeDonne tratta da genesis-news.com).

Peter ha così rivelato che sta lavorando a un nuovo brano sull'invecchiamento, chiamato "So Much".

In un articolo del 6 marzo, il quotidiano The Times riportava le parole di Phil Collins: "i vecchietti del Rock dovrebbero parlare della loro generazione".

Peter ha preso carta e penna e ha risposto che sta lavorando a una "canzone sull'invecchiare" chiamata "So Much".

L'immagine qui sopra l'ha postata su Twitter l'autore dell'articolo del Times, confermando che è stato proprio Peter ad aver risposto.

In una intervista a BBC Radio 6 Music nell'aprile del 2019, Peter aveva parlato di nuove canzoni e del album:

https://www.bbc.co.uk/programmes/m0003zly

Nell'inverno 2018 Peter ha pubblicato questo post su Facebook:

Alimentando di nuovo le speranze dei fan.

A questi indizi vanno aggiunti i brani che Peter ha solo citato, come "Here Comes Love?", di cui ha parlato su Facebook il 28 ottobre 2014 o fatto uscire in varie modalità e che non sono stati ancora inseriti in un album, come "I'm Amazing", postata su YouTube il 17 giugno 2016 (leggi qui come è stato accolto il brano) e ispirata alla vita e alle battaglie di Muhammad Ali.

 

La canzone è stata seguita poco dopo da "The Veil", arrivata l'8 septembre 2016 (leggi qui come è stato accolto il brano). Faceva parte del film di Oliver Stone "Snowden", ma senza entrare a far parte della colonna sonora (altro indizio questo che fece ben sperare).

Al momento il quadro è completo, nel senso che un po' di materiale è a disposizione dei fan anche se, essendo passato così tanto tempo ci si aspetterebbe qualcosa di più concreto. Staremo a vedere. Se vuoi rimanere aggiornato/a sugli sviluppi, iscriviti alle nostre newsletter qui sotto.

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Steve Hackett e la registrazione del nuovo album, ecco tutte le tappe – VIDEO

Steve Hackett ha iniziato a lavorare al nuovo album, che sarà acustico e orchestrale. Ecco i passi di un percorso che, com'è ormai abitudine di Hackett, è tutto social.

Select Language

English English Italiano Italiano

Il 9 settembre Steve ha pubblicato questo post su Facebook:

It was great to have Rob Townsend over this week to play various instruments on my next project… The recording is getting exciting!

Stay safe, and warmest wishes to all…
Steve

Pubblicato da Steve Hackett su Mercoledì 9 settembre 2020

Il 21 agosto Hackett aveva pubblicato un post, "Stoking the Flames", sul suo sito web che fa anche il punto dei lavori. Dice Steve:

«Nei giorni della settimana continuo a registrare con Roger e quei fuochi creativi stanno bruciando vivi... Anche molti altri musicisti che hanno inviato i loro contributi a distanza sono coinvolti. Non passerà molto tempo prima che annunci il mio prossimo progetto appassionato, quindi guardate questo spazio!».

Il 26 giugno Steve aveva ricordato con questo post su Facebook che i lavori procedono speditamente e che l'album è a un livello avanzato.

Il 23 giugno Steve ha pubblicato questo video, in cui accenna al diverso "taglio" dell'album, rispetto ai precedenti, e propone una piccola anteprima delle registrazioni con sonorità orchestrali.

Ed ecco cosa ha postato l'11 giugno. Nel racconto sul lockdown nel blog del suo sito, anticipa il ritorno alle registrazioni con il fedele Roger King.

«Ho usato questo tempo anche per preparare un nuovo album, in vista di un progetto acustico che coinvolgesse sonorità orchestrali e strumenti inusuali che non avevo mai utilizzato prima con questo tipo di album», scrive Steve nel suo blog.

E continua: «Appena è stato possibile, Roger ed io ci siamo riuniti per iniziare a registrare. Siamo già a metà strada e stiamo iniziando a raggiungere i musicisti, che possono essere coinvolti a distanza. È una sfida, ma un progetto entusiasmante che sta già esplodendo nella vita. Anche se sei bloccato in un posto fisicamente, la musica può tirarti fuori e portarti su quel tappeto magico sonoro in qualsiasi posto tu voglia sognare.... Credo che sia importante avere cose a cui puntare e a cui aspettarsi in momenti come questi.»

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co. su:

Angolo del Collezionista

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Ray Wilson e la registrazione del nuovo album, ecco tutte le tappe – VIDEO

Ray Wilson sta registrando un nuovo album. Ecco tutte le fasi, secondo il suo diario social.

Select Language

English English Italiano Italiano

Questa è la copertina provvisoria del nuovo album, "The Weight Of Man", che Ray sta registrando ed è previsto in uscita nel 2021.

Il 15 settembre Ray ha pubblicato il seguente post:

Strings being recorded on 2 new songs tomorrow, by these very talented ladies 🙂

Pubblicato da Ray Wilson su Martedì 15 settembre 2020

Questa era stata la prima notizia sulle fasi della registrazione:

Nel video Nir Z (batterista di Callling All Stations Album & Tour) sta registrando per l'album di Ray.

Per finanziare il progetto è partito un crowdfunding.

Pagando ora, è possibile supportare il processo di registrazione.

Inoltre si riceve in anteprima una copia del CD, firmata personalmente da Ray.

Ray è tornato in tour. Guarda qui tutte le date riprogrammate:

Segui qui tutti gli aggiornamenti:

Facebook Pagelike Widget

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Phil Collins: dopo “In The Air Tonight” i due gemelli youtuber ascoltano “Easy Lover” – VIDEO

Quasi 40 anni dopo la sua uscita "In The Air Tonight" di Phil Collins sta risalendo le classifiche grazie a un video virale su YouTube. E i gemelli ascoltano anche "Easy Lover".

Select Language

English English Italiano Italiano

Ecco il loro ascolto di "Easy Lover":

"In The Air Tonight"  ha scalato la classifica delle Top Songs di iTunes arrivando al No.2.

"Non si parla né della classifica generale stilata da Billboard né delle piattaforme: e per andare in alto nelle charts di iTunes in realtà bastano poche migliaia di download. Ma il dato è interessante: secondo quanto rilevato da Alpha Datas, in pochi giorni le vendite del brano sono aumentate del 1100%", fa notare giustamente Rockol.it

L'inatteso nuovo successo arriva quasi due settimane dopo che il suo break di batteria è stata oggetto di questo video di YouTubers Fred e Tim Williams.

Fred e Tim Williams, che gestiscono il canale YouTube Twinsthenewtrend, hanno filmato le loro reazioni ascoltando per la prima volta una serie di hit. Il loro video del 27 luglio con "In The Air Tonight" è diventato un fenomeno virale.

I gemelli hanno detto alla CNN che il loro canale è decollato quando hanno deciso di ascoltare Frank Sinatra. Dopo lo switch, Fred e Tim Williams hanno registrato video di reazione a "Jolene" di Dolly Parton, "I Will Always Love You" di Whitney Houston e "Bohemian Rhapsody" dei Queen.

"Siamo neri, e non si aspettano che ascoltiamo quel tipo di musica", ha detto Fred alla CNN.

"siamo giovani", ha aggiunto Tim. "È raro vedere gente che si apre di questi tempi. La gente non esce dalla propria comfort zone e reagisce semplicemente alla musica che non conosce".

"In The Air Tonight" ha avuto molte "resurrezioni" - LEGGI QUI GLI ARTICOLI E GLI SPECIALI DI HORIZONS RADIO.

Il brano è stato anche protagonista del primo episodio di Miami Vice nel 1984. Collins stesso ha interpretato un truffatore da quattro soldi in un episodio della seconda stagione del poliziesco della NBC - L'ARTICOLO DI HORIZONS RADIO:

Nel film del 2009 The Hangover, la leggenda del pugilato Mike Tyson "suona" il break di "In the Air Tonight" - "ecco la mia parte preferita" - e la canta prima di colpire con un pugno Zack Galifianakis - ASCOLTALO QUI SOTTO:

Nell'aprile 2020, il mondo in lockdown si svagava dalla pandemia di Covid con filmati di pochi secondi che sfruttavano il break di batteria per scenette comiche a sfondo casalingo - GUARDA:

Horizons Radio News:

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Genesis, Peter Gabriel e Steve Hackett sostengono i lavoratori della musica: tutte le iniziative

Per superare questo momento durissimo per i lavoratori delle spettacolo e della musica live, ecco tutte le iniziative cui aderiscono i Genesis (Phil, Tony & Mike), Peter Gabriel e Steve Hackett.

Select Language

English English Italiano Italiano

Peter Gabriel e Steve Hackett sostengono la campagna #WeMakeEvents che chiede il sostegno del governo per aiutare le persone e i fornitori che lavorano nel settore degli eventi dal vivo e dei festival.

Attraverso il sito https://www.plasa.org/we-make-events/ si possono trovare tutti i dettagli sulla campagna e su come poter essere coinvolti.

Anche Steve Hackett ha lanciato il suo appello:

e avviato una raccolta di fondi a più livelli:

#LetTheMusicPlay è l'hashtag dell'iniziativa per aiutare tutti coloro che mettono in grado gli artisti di fare i tour. Ecco i post di adesione dei Genesis e Steve Hackett.

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co. su:

Angolo del Collezionista

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

HR Press Review: il SOMMARIO dello speciale di PROG ITALIA sui Genesis

Prog Italia ha pubblicato un numero speciale sui Genesis. Ecco il sommario.

Select Language

English English Italiano Italiano

Un numero speciale sui Genesis, dove la reunion, spostata da novembre/dicembre ad aprile, avrà 6 pagine sulle 106 complessive.

Lo speciale sarà disponibile nelle edicole (si può ordinare presso il giornalaio di fiducia) e prenotabile online a www.sprea.it/genesis.

Questo è il sommario dello Speciale Genesis (106 pagine a colori, 9.90€):

Paul Whitehead - intervista 2020 La trilogia di “Paolo Testabianca”, il grafico storico dei Genesis: TRESPASS, NURSERY CRYME, FOXTROT

Selling England By The Pound Inside Britannia

Malato di Genesis Collezionismo Over the top

Foxtrot Il nostro vero inizio Genesis 2020

La reunion e altre storie

Top 40 songs – le canzoni che più piacciono ai fan

Autobiografia di Steve Hackett A Genesis in my bed

Anthony Phillips Ant e i primi Genesis

Richard Macphail My Book of Genesis Genesis

1969-1997 Una lunga storia attraverso le recensione storiche dei loro album

Charisma Records Lo spirito della leggendaria etichetta di Tony Stratton-Smith

Aubrey Powell dello studio Hipgnosis Quante foto sono state scattate per la copertina di THE LAMB! Per la prima volta racconta ogni particolare.

Horizons Radio News:

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

HR Press Review: Peter Gabriel parla del nuovo album su UNCUT Magazine – ECCO COSA HA DETTO

Peter Gabriel è sulla copertina del nuovo numero di UNCUT Magazine, in edicola, ordinabile e in versione digitale. E ha parlato del nuovo album.

Select Language

English English Italiano Italiano

Si tratta di un'intervista inedita e di ampio respiro, che comprende i primi giorni della carriera solista, cosa significa essere un performer e la recente pubblicazione dell'album "Rated PG". 

Inoltre, nella sua prima intervista da cinque anni, Gabriel rivive gli alti e bassi della sua carriera e rivela i progetti per il suo nuovo album.

Un tema, questo, che lascia con il fiato sospeso i fan. E Peter, nell'intervista ammette di essere molto lento a finire le cose. E in effetti con pubblica un album di inediti dal 2002, con "Up".

Ma sembra che qualcosa si muova. Perché Gabriel rivela di avere un bel po' di arretrato di idee "incompiute" e di aver scritto un numero soddisfacente di testi, campo in cui, come sappiamo bene, Peter si arena facilmente. 

«Non vedo l'ora di avere l'album in uscita», dichiara Peter, per la gioia di tutti. 

Gabriel è stato anche rallentato nella registrazione dei brani dal lockdown, ma è  riuscito a lavorare a casa con il suo ingegnere del suono.

Quindi ci possiamo aspettare un nuovo album presto? «Dipende da cosa si intende per “presto”, ma la risposta è sì.», rassicura - forse - Peter.

Ecco tutti gli indizi che portano al nuovo album di Peter Gabriel:

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Peter Gabriel: “Che tristezza dire addio ad Alan Parker” – VIDEO: Peter racconta il film Birdy

Peter Gabriel rende omaggio al regista di Birdy Alan Parker.

Select Language

English English Italiano Italiano

Ascolta: 

Angolo del Collezionista - CLICCA SULL'IMMAGINE: 

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Steve Hackett: l’autobiografia “A Genesis In My Bed” – COMPRA, INTERVISTE & VIDEO

Steve Hackett: A Genesis In My Bed,  l'autobiografia del grande chitarrista ed ex membro dei Genesis. Video, interviste, recensioni.

Select Language

English English Italiano Italiano

224 pagine in cartoncino più 8 pagine di foto. 

* E' possibile acquistarlo direttamente qui:

Edizione italiana:

Edizione inglese:

In questo breve video Steve ringrazia tutti «per l'ottimo feedback sull'autobiografia, e per chi ancora non l'ha letta»:

Come per la sua musica, Steve ha scritto un tomo molto dettagliato, divertente e avvolgente che traccia il grafico della sua vita, ma con enfasi sui suoi anni con i Genesis, dall'ascesa fulminea della band fino al successo.

Steve parla con franchezza dei suoi primi anni di vita, del periodo con i Genesis e dei suoi rapporti personali con gli altri quattro membri della band, con una aneddoti sul quotidiano di questa importante rock band.

Naturalmente A Genesis In My Bed racconta anche la carriera solista di Steve, da quando ha lasciato i Genesis e i molti diversi viaggi che ha intrapreso.

Con il suo talento creativo e la sua grande leggerezza, A Genesis In My Bed è una lettura avvincente.

Indispensabile per i fan dei Genesis, ma anche per gli amanti della musica in generale e per i lettori accaniti di autobiografie ricche di racconti sentiti ed emotivi.

Dice Steve: «Esploro i sentimenti personali. Ho risposto a molte domande che i fan mi hanno posto nel corso degli anni, come il motivo per cui ho lasciato i Genesis. Ci sono voluti quindici anni per portare a compimento questo libro, scrivendo tra tour, registrazioni e sfide legali, ma questo mi ha dato il tempo di svilupparlo davvero».

Ecco alcune citazioni di Steve tratte dal libro (dal sito web di Steve Hackett):

L'arrivo nei Genesis:

«Alzò la testa e mi guardò con uno sguardo d'acciaio ... "Ne hai sentito parlare, vero?"

Ancora una volta ero contro quel muro invisibile, consapevole che avrei potuto scegliere di sedermi lì e cedere o scavalcarlo. Ma una volta oltre il muro, non puoi più tornare indietro. Sapevo che stavo per fare un salto in quel nuovo mondo e che la mia vita stava per cambiare per sempre. Stavo per salire a bordo di un'astronave su un nuovo pianeta con un gruppo di alieni. Svuotai il mio bicchiere, lo posai e uscii dalla porta al sole, stringendo quel biglietto per Marte.»

La creazione di The Lamb Lies Down On Broadway:

«Stavamo scrivendo e registrando ad alta intensità. The Lamb è un album denso con tonnellate di dettagli. Tutti pieni di idee, il disco era pieno di temi come "Times Square è piena di gente in una notte frenetica, la voce improvvisamente abrasiva come il clacson di un camion dei pompieri di New York. Dimentica sogni d'oro ... il dramma si svolge giorno e notte".

The Lamb sembrava un'avventura titanica che stavamo cercando di sopravvivere ... Abbiamo colpito gli iceberg, ma coraggiosamente ci trascinò in acque infestate da squali e inesplorate.»

L'uscita dai Genesis:

«Avevo fatto la cosa giusta? Era un grosso rischio e un enorme passo verso l'ignoto. Stavo lasciando una band di livello mondiale che ormai stava riempiendo arene a livello internazionale. Ho dovuto fidarmi del potere del mio istinto e e della mia ispirazione ...»

Aneddoto su un'esperienza doganale al confine:

«In un'occasione, dopo che la dogana aveva trovato una sostanza illegale residua lasciata da una precedente band nell'auto che avevamo noleggiato, fummo portati in stanze separate. I doganieri erano combattivi e aggressivi, mi sfidavano con cani di grossa taglia mentre ero lì senza i miei vestiti addosso. Poi improvvisamente un allarme fece sussultare questi personaggi nervosi che tirarono fuori rapidamente le loro pistole e si girarono selvaggiamente, le narici che fiutavano...»

Un concerto dei Genesis coinvolto in una rivoluzione:

«Il governo stava per essere rovesciato il giorno seguente ed era come un'esplosione. Ci fu una rivolta fuori dal locale con pistole e petardi che esplodevano e ribaltarono jeep dell'esercito in strada. Ho sentito che ci sono stati incidenti mortali. Il concerto è stato venduto all'eccesso. Piramidi di persone che si arrampicavano l'una sull'altra, eravamo pericolosamente vicini ai balconi.»

E dei suoi ultimi lavori, Steve afferma: 

«Musicalmente, sono orgoglioso dell'album più recente 'At The Edge Of Light', con il coinvolgimento creativo di Roger e Jo, oltre all'apporto di membri della band, musicisti orchestrali, cantanti e strumentisti di mondi lontani...»

Il lancio di A Genesis In My Bed arriva quando Steve è bloccato a casa, come tutti noi, dopo aver dovuto abbandonare il suo tour negli Stati Uniti con breve preavviso. 

«Non avevo mai dovuto interrompere un tour a metà strada prima ... Comunque i concerti sono stati posticipati, quindi torneremo!

Essere sull'ultimo volo da Philadelphia a Londra mi ha fatto venire in mente la mia canzone "L'ultimo treno per Istanbul". Siamo stati fortunati a tornare a casa...

Abbiamo di fronte il tour "Seconds Out", così possiamo guardare oltre questi tempi bui. Abbiamo tutte le intenzioni di suonare non appena gli spazi saranno di nuovo aperti.»

In occasione dell'uscita del libro, Steve ha pubblicato alcuni video che raccontano brani della sua carriera strettamente legati alla sua autobiografia. Eccoli:

Leggi qui sotto alcune interviste (leggi qui le interviste riportate nel sito di Steve):

Le recensioni raccolte nel sito di Steve - LEGGI QUI.

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co. su:

Angolo del Collezionista

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Anthony Phillips: “The Living Room Concert: Expanded & Remastered Edition” – COMPRA

Nuova edizione ri-masterizzata e ampliata di The Living Room Concert di Anthony Phillips.

Select Language

English English Italiano Italiano

Originariamente pubblicato nel maggio 1995, l'album presentava i momenti salienti di una performance solista dal vivo di Anthony, registrata il 21 marzo 1993 nell'ambito della Living Room Concert Series per il programma radiofonico statunitense Echoes, quotidiano di musica strumentale contemporanea. 

Acquistalo qui:

Lo spettacolo è stato trasmesso su 120 stazioni radio pubbliche in America il 25 giugno 1993.

Per l'esecuzione Anthony ha selezionato una serie di pezzi per chitarra acustica e pianoforte, attingendo principalmente a brani originariamente pubblicati sugli album The Geese and The Ghost, Private Parts and Pieces e A Catch at The Tables, insieme a due pezzi del New England, l'ottavo volume della serie Private Parts & Pieces e una versione solista a 12 corde del primo movimento di un Guitar Quintet da lui composto nel 1976, che era stato successivamente inciso con parti per archi e strumenti a fiato, Conversation Piece.

Non disponibile su CD da molti anni, The Living Room Concert è stato ri-masterizzato e ampliato per includere tre brani inediti registrati per la trasmissione originale, Jaunty Roads, Let Us Now Make Love e Lucy: An Illusion.

Questa edizione di Esoteric Recordings ripristina l'opera d'arte originale e include nuove note di copertina dell'archivista di Anthony Phillips Jon Dann.

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co. su:

Angolo del Collezionista

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'