Tutti gli articoli di Horizons Radio Newsroom

Genesis & Co. gli appuntamenti dal vivo delle Tribute Band – INFO

By Old King Cole -

Ecco le Genesis & Co. Tribute Band in concerto. Tutte le informazioni.

Select Language

English English Italiano Italiano

Nel mondo:

Facebook Pagelike Widget

Segnala un evento di una Tribute Band Di Genesis & Co. - CLICCA QUI

Hai una Genesis Tribute Band? Chiedi di più a Horizons Radio. Non accontentarti della semplice segnalazione. CLICCA QUI.
Hai una Genesis Tribute Band? Chiedi di più a Horizons Radio. Non accontentarti della semplice segnalazione. CLICCA SULL'IMMAGINE.

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co. anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Peter Gabriel intervistato nel film su The Band – TRAILER

By A.R.

Tutte le notizie dall'universo Peter Gabriel.

Select Language

English English Italiano Italiano

Peter  Gabriel è stato intervistato nel nuovo film su Robbie Robertson e The Band, intitolato ‘Once Were Brothers’.

Il film racconta la storia di The Band con interviste di oggi e di archivio e, naturalmente, tanta grande musica.

Il film è stato prodotto da Martin Scorsese, Ron Howard e Brian Grazer.

Ecco il trailer:

Fonte: petergabriel.com

Dal comunicato stampa:

Dai giorni come band di supporto del grande Bob Dylan al loro album di debutto "Music From Big Pink", fino al leggendario concerto dell'addio alle scene.

Il film conterrà rari filmati d'archivio, fotografie dell'epoca, estratti musicali live e interviste con Robie Robertson, Bruce Springsteen, Eric Clapton, Scorsese, Van Morrison, Peter Gabriel e tanti altri.

Martin Scorsese, che ha diretto The Last Waltz, il leggendario film del concerto d'addio dei The Band, all'interno del documentario aggiunge: "Non esiste nulla di paragonabile a loro".

Il documentario "Once Were Brothers: Robbie Robertson and The Band" è stato presentato per la prima volta allo scorso Toronto Film Festival 2019 e sarà nelle sale dal prossimo mese di febbraio.

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Peter Gabriel: Real World News, la collaborazione con NTS Radio

By A.R. - 

Tutte le notizie dall'universo Real World Studios di Peter Gabriel.

Select Language

English English Italiano Italiano

Lo scorso ottobre Real World ha annunciato la collaborazione con NTS Radio con un programma di sviluppo artistico per il 2020.

Dopo aver esaminato migliaia di applicazioni globali, gli 8 artisti che NTS Work In Progress sosterrà nel corso dell'anno sono stati annunciati. Si tratta di:

Puoi leggere di più sugli artisti e leggere gli aggiornamenti qui.

Fonte e immagini: petergabriel.com

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Genesis: parte dal Belgio il tour del primo successo all’estero, 15 gennaio 1972 – AUDIO & MEMORIE

By D.B. - 

Storie e Memorie indimenticabili, attraverso audio, video, documenti e molto altro ancora.

Select Language

English English Italiano Italiano

Nel gennaio 1972, i Genesis iniziano a "colonizzare" i paesi oltre la Manica. Ecco i primi passi di un successo internazionale.

Si sono già esibiti all'estero, in Belgio, in marzo e in agosto, ecco la registrazione del primo concerto, il 7 marzo 1971:

E hanno anche registrato mini-concerti alla tv belga. Il 7 agosto 1971 il Nursery Cryme Tour è iniziato proprio in Belgio, a Bruxelles, e il 17 dicembre hanno fatto il primo concerto in Francia, al Gibus Club di Parigi. Ecco la locandina:

Ma i Genesis ancora non hanno messo stabilmente piede fuori dai confini del Regno Unito.

Il 15 gennaio 1972 alla Petite Salle di Arlon, in Belgio, inizia invece un mini tour, destinato a espandersi e a portarli anche in Italia, in aprile e poi in estate.

Ecco l'audio del concerto del giorno dopo, al Charleroi Festival:

Ecco una riflessione di Phil Collins su questo tour, tratta da No, non sono ancora morto: L'autobiografia:

"Solo un anno e mezzo fa ero un ragazzo di Hounslow che viveva al capolinea della metropolitana. E adesso questa adorazione più o meno internazionale. Non importa che in Inghilterra suoniamo quasi sempre nei pub, o sulle casse di birra, o entrambe le cose.

Sì, tornati nel mondo reale andiamo ancora a suonare con un pulmino preso a noleggio da una ditta losca di Kensington. La qualità del pulmino decide la nostra puntualità al concerto. Ci capita spesso di avere guasti per strada. Anche più volte. Durante il viaggio per la Aberystwyth University andiamo in panne tre volte all’andata, arriviamo troppo tardi per suonare, e di nuovo restiamo a piedi due volte al ritorno."

Altri artwork di bootleg con la registrazione del concerto di Charleroi:


Dal 22 gennaio altro minitour, sempre in Belgio. Si parte dall' Athenee Royal Du Woluwe St Pierre di Bruxelles, il giorno dopo i Genesis si esibiscono ancora al Palais des Beaux Arts a Charleroi. Il 24 mattina negli studi della TV belga a Bruxelles, per poi finire la sera stessa al 
Trocadero di Liegi. 

Il successo sta per arrivare e il Belgio è la prima nazione a capire la proposta musicale dei Genesis. Anche in Italia il numero dei fan cresce in maniera esponenziale. E la tournée nella penisola lo dimostrerà. Ma questa è un'altra storia che Horizons Radio racconterà.

Se possiedi memorabilia legate a questi concerti da condividere con noi scrivi a Horizons Radio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Horizons Radio MAIL: CLICCA QUI

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Genesis & Co. Angolo del Collezionista e Merchandising 15 – 21 gennaio

By Antonio Filippi - 

L'Angolo del Collezionista di Horizons Radio, le offerte della settimana nella discografia di Genesis & Co.

From:

English English Italiano Italiano

Ultimi affari:

Horizons Radio ha bisogno del sostegno del suo pubblico. Quando si acquista attraverso link sul sito, la radio guadagna una commissione di affiliazione. Grazie.

PETER GABRIEL rare poster + volantino concerto Piazza San Marco VENEZIA '07

EUR 45,90
Scadenza: martedì feb-18-2020 19:08:56 CET
Compralo Subito per soli: EUR 45,90
Compralo Subito | Aggiungi all'elenco degli oggetti che osservi

PETER GABRIEL Biglietto Ticket concert Torino ITALY 1980 raro (Genesis) rare

EUR 115,00
Scadenza: martedì feb-18-2020 19:08:56 CET
Compralo Subito per soli: EUR 115,00
Compralo Subito | Aggiungi all'elenco degli oggetti che osservi

GENESIS 4 X Concert Ticket Stubs + wallet Earls Court November 1992

EUR 23,48
Scadenza: martedì feb-18-2020 16:53:15 CET
Compralo Subito per soli: EUR 23,48
Compralo Subito | Aggiungi all'elenco degli oggetti che osservi

Phil Collins Fantastic 10x8 Photo

EUR 7,04
Scadenza: martedì feb-18-2020 16:22:41 CET
Compralo Subito per soli: EUR 7,04
Compralo Subito | Aggiungi all'elenco degli oggetti che osservi

Anthony Phillips: Archive Collection Volume One CD (New/sealed) Genesis

£9.50
End Date: Tuesday Feb-18-2020 13:27:37 GMT
Buy It Now for only: £9.50
Buy It Now | Add to watch list

PETER GABRIEL DEUTSCHES ALBUM ( GENESIS ) CD

£2.99 (0 Bids)
End Date: Sunday Jan-19-2020 16:08:42 GMT
Bid now | Add to watch list

GENESIS - Calling All Stations Promo CD (1997) *RARE* Tony Banks Mike Rutherford

£10.00
End Date: Sunday Feb-16-2020 12:56:30 GMT
Buy It Now for only: £10.00
Buy It Now | Add to watch list

Genesis Revisited II by Hackett,Steve | CD | condition very good

£2.99 (1 Bid)
End Date: Sunday Jan-19-2020 15:38:46 GMT
Bid now | Add to watch list

Tony Banks (Genesis) - The Fugitive (1983 Album) 2016 CD Remixed (New

£3.95
End Date: Monday Feb-17-2020 21:37:38 GMT
Buy It Now for only: £3.95
Buy It Now | Add to watch list

GENESIS Collector's Edition TPAK 17 Peter Gabriel

£10.00 (0 Bids)
End Date: Tuesday Jan-21-2020 14:48:39 GMT
Bid now | Add to watch list

New Official Merchandise:

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Rassegna Stampa – “Genesis, Led Zeppelin & George Harrison”, Classic Rock intervista Phil Collins

By Lucio Curti - 

Intervista a Phil Collins su Classic Rock. Il batterista e cantante racconta fatti più o meno noti della sua vita artistica e non.

Select Language

English English Italiano Italiano

Classic Rock

Phil Collins intervista a Classic Rock

Phil Collins è in una piccola stanza laterale negli Abbey Road Studios, che contiene solo due sedie, un tavolino, lui e la sua lattina di Red Bull, racconta Mark Ellen, che lo ha intervistato.

Ha le braccia più spesse e muscolose che si possano immaginare e due ingranaggi emotivi principali: la musica e le persone con cui ha lavorato.

Quando si trattano i tristi eventi recenti della sua vita privata sembra ridursi di dimensioni, così abbattuto e preoccupato, è come una persona completamente diversa.

"Tu chiedi", dice sollevando la sua Red Bull, "e io risponderò."

Leggi l'intervista (in inglese) - CLICCA QUI

Horizons Radio News:

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Genesis: l’esordio di Steve Hackett in concerto, 14 gennaio 1971 – VIDEO & MEMORIE

By D.B. - 

Storie e Memorie indimenticabili, attraverso audio, video, documenti e molto altro ancora.

Select Language

English English Italiano Italiano

Il 14 gennaio 1971 Steve Hackett esordisce in concerto con i Genesis, all'University College di Londra.  Ecco il racconto di quei giorni movimentati. 

Da genesisfan.net

By D.B.

Come abbiamo visto (LEGGI LO SPECIALE DI HORIZONS RADIO SU QUEI GIORNI), la band è stata vicinissima a sciogliersi, perché Anthony Phillips ha lasciato i compagni d'avventura e loro hanno deciso di sostituire anche John Mayhew, l'attuale batterista. 

IGenesis hanno già ingaggiato Phil Collins alla batteria - LEGGI -, ora devono trovare un valido sostituto alla chitarra.

Hanno già provato in concerto sia Ronnie Caryl, grande amico di Phil (ha fatto l'audizione con lui -LEGGI) e chitarrista dei Flaming Youth, che Mick Barnard, membro dei Farm, ma entrambi  non hanno convinto gli esigenti membri della band.

Dopo l'addio di Anthony Phillips - LEGGI e poi con l'arrivo di Phil, i Genesis hanno quindi continuato come quartetto, con Tony che suonava tutte le parti di chitarra su un piano elettrico Hohner filtrato con un fuzz box. La ricerca continua.

Il 14 dicembre, scorrendo il Melody Maker,Peter viene incuriosito dall’insolito annuncio di un certo Steve. Eccolo:

Da newslines.org

Ricorda Tony Banks in Genesis. Il fiume del costante cambiamento, di Mario Giammetti, Editori riuniti:

«Mike aveva fatto audizioni per lungo tempo, ma io e Peter ci convincemmo che stava cercando di trovare qualcuno che suonasse proprio come Ant, il che era ovviamente impossibile. Così andammo noi due a sentire Steve. Era veramente in gamba, a guardarlo sembrava uno dei tanti, invece sapeva comporre, sperimentare, non era il classico chitarrista scalmanato».

E ricorda Steve nello stesso preziosissimo libro di Giammetti:

«Suonavo un po’ alla Jimmy Page, con assolo veloci che mal si sposavano alla delicatezza delleloro canzoni. I primi tempi furono davvero difficili». 

E così si arriva a quel 14 gennaio 1971, quando all'University College di Londra, Steve Hackett fa il suo esordio in concerto con i Genesis. Ma non sarà un momento facile.

Racconta Steve riportato da Richard Macphail in My book of Genesis:

"Il primo concerto per me è stato un disastro. Fino ad allora avevo usato un fuzzbox preso in prestito o il Marshall Superfuzz di Tony. Quindi tutto ha funzionato bene, ma quella sera mi hanno dato uno Shaftesbury Duo Fuzz che è un grande fuzzbox. Non riuscivo ad avere un Marshall Superfuzz e pensai, ‘Oh, questo suona bene'.

E quando abbiamo fatto il sound check sembrava tutto a posto, ma ovviamente quando tutti stavano suonando, era molto più forte e il ritorno un disastro.  Mi sono scoraggiato e ho dimenticato tutte le mie parti. Mi ricordo di una lite accesa dopo lo spettacolo e pensavo che fosse tutta colpa mia.

Col senno di poi, non lo era. Quello fu il mio momento più imbarazzante sul palco, essere sul palco con musica profondamente arrangiata e con la totale incapacità di ricordare una nota, perché non potevo controllare il mio suono. Non è un buon inizio, ho pensato."

Racconta Steve a TWR #33 riportato da genesis-movement.org:

"E' stato un concerto spaventoso... un'esperienza non piacevole... ci sono stati molti errori ed io avevo una fuzz  box che stavo provando da settimane e improvvisamente quella sera ho dovuto utilizzarne una diversa ed era come... era la differenza tra un amatore e un professionista e con questa fuzz box  e il suo feedback io ho suonato male per tutto lo show e ho pensato di aver sbagliato tutto e che sarebbe stato l'ultimo concerto con loro." 

In realtà Steve non è il solo a suonare poco bene quella sera. Ricorda Mike Rutherford nella sua autobiografia, The Living Years, Arcana:

"Come avremmo scoperto negli anni, Phil aveva la grande capacità di bere tanto senza darlo a vedere. Al primo concerto di Steve - University College London, gennaio 1971 - si verificò un’eccezione. Ci eravamo fatti qualche pinta ma nessuno si era accorto che Phil se n’era scolata qualcuna in più degli altri ed era sbronzo. Phil era un batterista così in gamba che poteva fare praticamente di tutto, ma quella sera si preparò per una delle sue grandi rullate e non successe niente. Silenzio. L’aveva eseguita alla perfezione, peccato che fosse spostato di venti centimetri da ciascun pezzo della batteria.

Povero Steve: era il suo primo concerto, era nervoso e noi avevamo un batterista ubriaco. A fine serata io e Tony facemmo passare un brutto momento a Phil, il che a Phil non diede alcun disturbo, ma sfortunatamente Steve pensò che stessimo litigando per causa sua: lo odiavamo e volevamo sbatterlo fuori. Come sempre, a nessuno passò per la testa di mettere al corrente il nuovo arrivato su come stavano le cose."

E racconta Phil Collins nella sua autobiografia:

"Per la maggior parte dei casi i concerti sono condotti in modo piuttosto professionale: arriviamo, suoniamo e torniamo a casa. Fumiamo qualche canna, ma niente bagordi esagerati. L’unica volta che succede è a un concerto alla City University di Londra, il primo di Steve con i Genesis. Suoniamo più tardi del previsto, quindi passo il tempo scolandomi un po’ di birre Newcastle Brown. Quando saliamo sul palco sono completamente sconclusionato. Faccio tutti i fill giusti, ma otto centimetri più a destra di dove dovrei. Altro che air-guitar, questa è air-drums. E dopo sono pentito: «Cosa penserà il nuovo chitarrista? Il suo primo concerto e il batterista è ubriaco fradicio». È la prima volta che suono da ubriaco, e sarà anche l’ultima."

Clicca per acquistare l'autobiografia di Phil Collins
No, non sono ancora morto di Phil Collins. Retro-copertina - CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACQUISTARE IL LIBRO.

Ma Steve, nonostante le sue preoccupazioni, passa l'esame. E la conferma viene da Peter Gabriel, che dichiara, riportato nel libro di Giammetti sopra citato:

"Abbiamo avuto due chitarristi negli ultimi mesi ma questo spero sia quello definitivo, lo abbiamo trovato attraverso il Melody Maker e sembra essersi adattato benissimo". (Peter Gabriei, Zig Zag n. 19, 5/71, «Genesis», anonimo). 

Ecco cosa ne pensa oggi Anthony Phillips:

Steve diventerà una colonna dei Genesis, nella formazione che molti considerano "quella vera" e oltre. Fino al clamoroso addio.

Ma questa è un'altra storia - LEGGILA QUI-.

by D.B.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Horizons Radio MAIL: CLICCA QUI

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Rassegna Stampa – Phil Collins tra i grandi batteristi su Prog Italia di gennaio – TRAILER

By Lucio Curti - 

Ci sono anche Phil Collins e i Genesis nello "Speciale Batteria anni 70" di Prog Italia, primo numero del 2020.

Select Language

English English Italiano Italiano

Ecco come lo presenta il direttore Guido Bellachioma sulla pagina ufficiale Facebook:

"Il numero di gennaio per chi cura una rivista è un po’ speciale... perché sembra sempre il primo, perché dona la sensazione del continuo inizio, perché esprime un po’ la magia di una rivista che nasce pensando di durare solo pochi numeri, visti i tempi oscuri dell’editoria. Invece, grazie a chi ancora ama profondamente la musica e non ha paura delle contaminazioni, il 21 di questo mese uscirà il numero 28 di Prog Italia… gennaio 2016, 2017, 2018, 2019, 2020.

Nonostante qualche “menagramo” ci siamo ancora e al domani pensiamo con allegria (rimanendo alla musica perché il panorama intorno è davvero sconfortante)… grazie

Abbonati a Prog Italia - CLICCA QUI

Ecco il trailer:


Nel sommario del numero 28: Speciale batteria/Anni 70 - DAVID SYLVIAN - FEAT. ESSERELÀ - NUCLEUS - OFFICINA F.LLI SERAVALLE - ROCCO ZIFARELLI - MAESTRI DELLA COMPOSIZIONE: Rock progressivo, prima parte - CAMEL - PETER BAUMANN - IQ - FLYING COLORS - MARILLION - PINK FLOYD/THE LATER YEARS - ARTURO STALTERI - FRUUP - NO MAN - GLI SCATTI DELLA MIA VITA/Lino Vairetti - ZOO DI BERLINO - RECOVERED: ALBUM STORICI “RIPENSATI”/Rare Earth: GET READY (1969) di Giampiero Wallnofer."

Horizons Radio News:

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co.anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Steve Hackett in tour nel 2020 con due diversi show – VIDEO-INTERVISTA, DATE & BIGLIETTI

By Old King Cole - 

Steve Hackett in tour nel 2020:

* Genesis Revisited Tour * Selling England By The Pound * Spectral Mornings * Solo Highlights * PLUS 40th Anniversary of Defector & Seconds Out. INFO, BIGLIETTI e TRAILER.

Select Language

English English Italiano Italiano

Dopo il tour del 2019, Steve Hackett ha annunciato le novità per il  2020.

In questa video-intervista Steve parla dei membri della band che sarà in tour con lui nel 2020 e 2021:

Nella prima parte dell'anno, Steve e la band continueranno ad eseguire integralmente l'album dei Genesis Selling England By The Pound.

Pubblicato nel 1973, l'album è stato al No. 3 nelle classifiche britanniche, è stato descritto come l'album definitivo dei Genesis. Include i preferiti come Dancing with the Moonlit Night, Firth of Fifth, The Cinema Show e, naturalmente, I Know What I Like (In Your Wardrobe). Altri brani classici dei Genesis saranno presenti in scaletta.

Il 2019 ha segnato anche il 40º anniversario di uno dei più popolari album da solista di Steve Spectral Mornings e Steve continuerà ad eseguire giustamente questa pietra miliare, eseguendo alcuni dei capolavori dell'album.

Saranno eseguiti anche brani del nuovo album di Steve, pubblicato nel 2019.

NOVITÀ in scaletta nel 2020 per celebrare il 40º anniversario di Defector, più ulteriori brani dei Genesis: The Musical Box & Watcher of the Skies.

Ha dichiarato Steve nel suo blog: "Sono entusiasta di eseguire l'intero mio album preferito Genesis, SELLING ENGLAND BY THE POUND, che ha catturato l'attenzione di John Lennon nel 1973. Sentivo che stavo suonando la chitarra nella migliore band del mondo, e tutto si stava aprendo per noi... Inoltre non vedo l'ora di suonare tutte le mie canzoni preferite da SPECTRAL MORNINGS, così come ulteriori gemme Genesis in un fantastico grande slam!"

Esclusivi pacchetti VIP Meet & Greet disponibili per molti spettacoli (Si prega di assicurarsi di acquistare un biglietto per lo spettacolo, prima).

Trailer:

 

Date della prima parte del tour:

February 2020

26 February - Jubilee Auditorium, Calgary, Alberta, CANADA - Tickets | VIP Meet & Greet

27 February - Winspear Centre, Edmonton, Alberta, CANADA - Tickets | VIP Meet & Greet

March 2020

* VIP Meet & Greet - please buy your ticket BEFORE purchasing a Meet & Greet package

1 March - Burton Cummings Theatre, Winnipeg, Manitoba, CANADA - Tickets | VIP Meet & Greet

4 March - The Fillmore Detroit, Detroit, MI, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

6 March - Warner Theatre, Washington, DC, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

7 March - Bergen Performing Arts Center, Englewood, NJ, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

8 March - NYCB Theatre at Westbury, Westbury, NY, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

11 March - The Academy of Music, Northampton, MA, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

12 March - Miller Symphony Hall, Allentown, PA, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

13 March - Scottish Rite Auditorium, Collingswood, NJ, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

14 March - Scottish Rite Auditorium, Collingswood, NJ, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

15 March - Whitaker Center, Harrisburg, PA, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

17 March - Carolina Theatre, Durham, NC, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

19 March - The Variety Playhouse, Atlanta, GA, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

20 March - Ponte Vedra Concert Hall, Ponte Vedra, FL, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

21 March - The Plaza Live, Orlando, FL, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

22 March - Capitol Theatre, Clearwater, FL, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

24 March - Parker Playhouse, Ft Lauderdale, FL, USA - Tickets | VIP Meet & Greet

Cruise to the Edge 2020

27 March - 1 April - Cruise to the Edge, Sails from Miami - Tickets & info

April 2020

Wuppertal - Rock Meets Classic - Steve Hackett with Band & Orchestra

17 April - Historische Stadthalle (Historic Town Hall), Johannisberg 40, Wuppertal, GERMANY - * SOLD OUT *

18 April - Historische Stadthalle (Historic Town Hall), Johannisberg 40, Wuppertal, GERMANY - * SOLD OUT *

May 2020

15 May - Kawasaki Club Citta, Kanagawa-ken, JAPAN - Tickets

16 May - Kawasaki Club Citta, Kanagawa-ken, JAPAN - Tickets

17 May - Kawasaki Club Citta, Kanagawa-ken, JAPAN - Tickets

24 May - Astor Theatre, Perth, AUSTRALIA - Tickets

27 May - The Gov, Adelaide, AUSTRALIA - Tickets

29 May - The Palais, Melbourne, AUSTRALIA - Tickets

30 May - Enmore Theatre, Sydney, AUSTRALIA - Tickets

31 May - Brisbane, Tivoli, AUSTRALIA - Tickets

June 2020

2 June - Great Hall, Auckland, NEW ZEALAND - Tickets

August 2020

Steve Hackett Genesis Revisited

14 August - Cropredy (Festival), Banbury, Oxfordshire, UK - Tickets

Steve Hackett ha annunciato anche le date della seconda parte dell'anno  caratterizzato dall'intero album live del 1977nel Seconds Out + More! World Tour 2020/21.

Seconds Out è stato il doppio album di grande successo registrato nel tour dei Genesis del 1977 insieme a The Cinema Show, da quello del 1976.

Il tour include musica da ognuno dei sei album in studio del periodo di Steve nei Genesis, ultimato mentre  stava per lasciare il gruppo per la sua carriera da solista.

Il Seconds Out + More! Tour toccherà alcuni dei luoghi in cui Genesis hanno suonato in quel tour del 1977.

Ci saranno anche altri materiali per festeggiare il 40º compleanno del suo quarto album solista Defector.

Steve Hackett dice: "Sono entusiasta di riportare Seconds Out in tour, con materiale dei Genesis al loro livello più emozionante e virtuosistico, riproponendo, questa volta, tutte le canzoni più ulteriori sorprese!"

I biglietti per il Seconds Out + More Tour sono in vendita su  https://myticket.co.uk/ e nei box office delle città dei concerti.

Date:

October 2020

Steve Hackett Genesis Revisited 2020/21 Tour - SECONDS OUT + MORE!

03 October - Klub Progresja, Warsaw, POLAND - Tickets coming soon

04 October - Narodowe Forum Muzyki, Wroclaw, POLAND - Tickets coming soon

10 October - Kulturbolaget, Malmö, SWEDEN - Tickets

11 October - Amager Bio, Copenhagen, DENMARK - Tickets

12 October - Pustervik, Gothenburg, SWEDEN - Tickets

14 October - Sentrum Scene, Oslo, NORWAY - Tickets

16 October - Katalin, Uppsala, SWEDEN - Tickets

18 October - Pakkahuone, Tampere, FINLAND - Tickets

19 October - House of Culture, Helsinki, FINLAND - Tickets

November & December 2020

Steve Hackett Genesis Revisited 2020/21 Tour - SECONDS OUT + MORE!

* Please note - highlighted shows are same venues as 1977 tour

01 November - Dome, Brighton, UK - Tickets

02 November - St. David's Hall, Cardiff, UK - Tickets

03 November - Victoria Hall, Stoke, UK - Tickets

05 November - Palladium, London, UK - Tickets

06 November - Palladium, London, UK - Tickets

* 08 November - Playhouse, Edinburgh, UK - Tickets

* 09 November - Caird Hall, Dundee, UK - Tickets

10 November - The Sands Centre, Carlisle, UK - Tickets

* 12 November - 02 City Hall, Newcastle, UK - Tickets

13 November - The Baths Hall, Scunthorpe, UK - Tickets

14 November - St George's Concert Hall, Bradford, UK - Tickets

* 16 November - Mayflower Theatre, Southampton, UK - Tickets

17 November - Corn Exchange, Cambridge, UK - Tickets

18 November - New Theatre, Oxford, UK - Tickets

20 November - G Live, Guildford, UK - Tickets

21 November - De La Warr Pavilion, Bexhill-on-Sea, UK - Tickets

23 November - Symphony Hall, Birmingham, UK - Tickets

25 November - 02 Apollo, Manchester, UK - Tickets

* 27 November - De Montfort Hall, Leicester, UK - Tickets

28 November - Anvil, Basingstoke, UK - Tickets

30 November - Philharmonic, Liverpool, UK - Tickets

01 December - Royal Concert Hall, Glasgow, UK - Tickets

Fonte: http://www.hackettsongs.com/

Altre date stanno per essere annunciate. Torna su questa pagina più volte o iscriviti alla nostra Newsletter nei form qui sotto.

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co. su:

Angolo del Collezionista

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'

Genesis Tribute Band: Real Dream live a Milano – REPORT, VIDEO & INTERVISTA

By Eugenio Delmale -

Grande successo per il concerto dei Real Dream a MILANO, con una rinnovata scaletta 100% Genesis "Gabriel Era". LEGGI IL REPORT DEL LIVE E L'INTERVISTA.

Select Language

English English Italiano Italiano

Il concerto si è svolto sabato 11 Gennaio 2020 allo Spazio Teatro 89 di Via F.lli Zoia 89 a Milano, dotato, tra l'altro di un'ottima acustica, perfetta per le sonorità dei Genesis By Real Dream.

Il "GENESIS DREAM" di Milano si è sviluppato in 2 Tempi :

Il primo dedicato ai brani tratti da "THE LAMB LIES DOWN ON BROADWAY" un percorso tra i brani più rappresentativi del doppio concept, ultimo con Peter Gabriel in formazione.

Il secondo tempo è stato un ulteriore salto all'indietro nell'era Gabriel, con brani mitici tratti da "FOXTROT", "SELLING ENGLAND BY THE POUND" e "NURSERY CRYME"

Ecco la set list:

- The Lamb lies down on Broadway - Fly on a Windshield - Cuckoo Cocoon - In the Cage - Counting Out Time - Carpet Crawlers - The Chamber of 32 Doors - Anyway - Here Comes the Supernatural Anaesthetist - Lamia - In the Rapids + IT

- Dancing with the Moonlit Knights - Get'em Out by Friday - Firth of Fifth - The Cinema Show - The Musical Box

- BIS : Supper's Ready

- BIS: The Knife

Come si può notare, nonostante la generosità dei Real Dream che, dopo due ore abbondanti di musica, hanno concesso come bis nientemeno che Supper's Ready, il pubblico milanese, calorosissimo, ha chiesto un ulteriore encore.  E a questo punto The Knife è stata la degna e storica conclusione, con una standing ovation finale.

Ecco un video della serata di Filippo Gaggero dei RealDreamers - Real Dream Genesis Tribute Band Official Fan Club:

La band genovese-bolognese-grossetana, che meno di un anno fa ha rinnovato la formazione, ha raggiunto l'affiatamento e la maturità che ora la possono portare a traguardi anche internazionali. 

Ecco i prossimi appuntamenti:

Ecco il trailer:

http://www.realdreamgenesis.com/

Horizons Radio ha intervistato i Real Dream prima dell'evento milanese: 

Horizons Radio: A febbraio festeggiate un anno dal primo live della nuova formazione. Quali sono state le soddisfazioni di questi 12 mesi?

Paolo Tenerini: "Questo 2019 è stato incredibile... Da quel 9 Febbraio al Teatro Carignano di Genova (il mio debutto come cantante dei REAL DREAM) è stato tutto un susseguirsi di emozioni, concerti, studio costante dei brani, nuove idee per i live e soprattutto... un’incredibile valanga di affetto da parte del pubblico!

Non ce lo aspettavamo assolutamente all'inizio, ma è stato un crescendo costante, che prosegue e che ogni giorno ci sorprende: basti pensare alla nascita del nostro fan club per iniziativa di Filippo Gaggero, un nostro fan di Chiavari, un'iniziativa fortunatissima che sta facendo crescere il nostro pubblico di giorno in giorno.

Per quanto mi riguarda poi, lasciatemi dire che le parole di Richard Macphail, al termine del nostro GENESIS LIVE di Savignone, non le scorderò mai!”

Ce le puoi rivelare?

Paolo Tenerini: "Ok... Richard mi ha detto: 'Tu non canti come Peter... tu hai l'anima di Peter dentro di te..!'"

Come e in cosa ritenete di essere cresciuti in questo periodo?

Paolo Tenerini: “E’ cresciuto sicuramente il feeling e l’affiatamento tra i componenti. Dopo il mio ingresso nel gruppo era necessario creare la nuova squadra e, come i calciatori si allenano, ma poi è  in campo che si vede se sono affiatati, noi abbiamo avuto bisogno di testarci con tanti live, che per fortuna sono arrivati. Grazie ai concerti dal vivo è cresciuto tantissimo il feeling, appunto, sia personale e umano che musicale e tecnico tra noi.”

Avete iniziato i live con pochissimi effetti e costumi in scena. Poi c'è stata un'evoluzione. Come e perché? 

Paolo Tenerini: “Devo dire che sono stato molto aiutato da Paolo Viccinelli, che mi ha convinto, superando le mie resistenze iniziali, a osare. In alcune canzoni uso maschere simili a quelle che indossava Peter Gabriel, come nel finale di ‘The Musical Box’ uno dei punti più emozionanti del nostro spettacolo, anche a Milano.

Ma Paolo mi ha convinto a usare maschere molto semplici, però molto evocative anche in altri brani. Maschere che abbiamo creato noi, come per esempio quelle in ‘Get’Em Out By Friday’ o in ‘The Fountain of Salmacis’. Io ero un po’ intimorito, all’inizio, ma il pubblico, davanti a queste novità, ha reagito in maniera davvero superiore alle nostre aspettative.

Perché, insieme a una mia gestualità funzionale al brano, la maschera spiega ancora meglio cosa racconta la canzone. Ecco perché c’è stata un’evoluzione, anche da questo punto di vista.

Quali sfide vi siete prefissati per il prossimo anno della Band? 

Andrea Orlando: “La prima sfida che ci siamo prefissati è quella di fare conoscere la band anche all'estero. Non è facile perché, nonostante il ruolo fondamentale che hanno i social, il nome e l'attività live hanno inevitabilmente più visibilità sul territorio nazionale. Tuttavia il nostro obiettivo è quello di allargare il nostro raggio d'azione, perché siamo convinti che, anche fuori dall'Italia, il gruppo sia in grado di suscitare l'interesse del pubblico.

L'altra sfida è quella di cercare di migliorare sempre, sul piano della tecnica individuale e della resa a livello collettivo. Pensiamo che, lavorando con costanza, nel corso degli anni abbiamo raggiunto buoni risultati, e il riscontro del pubblico è gradualmente cresciuto, ma riteniamo che sia importante non adagiarsi mai, e non smettere di chiedersi se si possa raggiungere traguardi sempre più alti.

L'ambizione, quando non è accompagnata dalla competitività del singolo, ma è sentita come l'esigenza di fare crescere il gruppo nella sua globalità, è secondo noi uno degli aspetti più importanti nella vita del gruppo stesso.”

La scaletta è sempre stata in evoluzione. Con quale criterio l'avete trasformata?

Andrea Orlando: “Il nostro repertorio riguarda per ora soprattutto l'era Gabriel, ma per il futuro stiamo pensando di proporre anche un set del periodo successivo. Abbiamo finora proposto due diversi spettacoli: il primo, che abbiamo chiamato "Genesis Dream", propone i brani probabilmente più amati del periodo d'oro dei Genesis. All'interno di questo set, però, cerchiamo di avvicendare, in ogni concerto, i diversi brani che abbiamo in repertorio (e che coprono gran parte del periodo '70/74), e proporre ogni volta set list differenti.

Il secondo spettacolo che presentiamo è la riproposizione integrale di ‘The Lamb Lies Down on Broadway’, impresa tanto impegnativa quanto affascinante e suggestiva. Pensiamo che molti fan dei Genesis siano particolarmente legati, come noi, a questa straordinaria e complessa opera, e speriamo che sentirla per intero dal vivo possa essere gratificante per gli spettatori, quanto lo è per noi eseguirla.

In alcuni casi, poi, proponiamo una scaletta mista, che comprende una selezione di brani di ‘The Lamb’ nella prima parte, e alcuni brani del periodo storico nella seconda parte.”

E come si trasformerà ulteriormente, in quale direzione?

Andrea Orlando: “Nei prossimi mesi lavoreremo a due nuovi spettacoli, che si alterneranno ai precedenti di cui abbiamo parlato, perché, come abbiamo detto, uno dei principi che seguiamo è appunto quello di diversificare il più possibile la nostra proposta live, per il pubblico che ci segue, ma anche per misurarci con brani sempre diversi, cercando sempre nuove ‘sfide’, sul piano esecutivo e interpretativo. Su queste nuove scalette per ora preferiamo non rivelare dettagli... ma possiamo dire che dal prossimo anno ci saranno delle grosse sorprese per chi ci segue!”

Litigate mai sui brani da mettere in scaletta (come facevano i Genesis nella composizione degli album)?

Tiziano Tacchella: "La costruzione di ogni singola scaletta di brani è spesso fonte di discussione nella band, perché si deve trovare il modo di stuzzicare il pubblico con novità, cercando di non risultare mai banali o scontati, ma non ci sono mai stati litigi in merito. L’armonia che regna tra di noi, anche per il fatto che siamo un gruppo di amici oltre che di musicisti, fa sì che si trovi sempre il giusto compromesso tra i gusti personali (ebbene sì, anche ognuno di noi ha i propri pezzi preferiti) e il pubblico che andremo a intrattenere; diciamo che finora questo connubio ha sempre funzionato."

L'11 gennaio iniziate l'anno nuovo con una importante data a Milano. 

Paolo Tenerini: “La data di Milano la consideriamo fondamentale e quindi, come un allenatore per la finale di Champions League cerca di mettere in campo la squadra migliore, noi vogliamo che il pubblico milanese, che ci vede per la prima volta, abbia uno spettacolo con il meglio di ciò che sappiamo fare.

Nella prima parte vestirò i panni di Rael ed eseguiremo alcuni brani mitici di ‘The Lamb Lies Down on Broadway’, poi, nel secondo tempo, torneremo ai brani precedenti, tratti da ‘Nursery Cryme’, ‘Foxtrot’ e Selling England by the Pound’. 

Poi avrete altre date importanti come Verona e Torino. Come risponde il pubblico ai vostri live?

Tiziano Tacchella: "Se suoneremo nelle più belle ed importanti città italiane è proprio grazie alla continua richiesta dei nostri fans che fremono per conoscerci di persona e perché vogliono apprezzare le nostre performance dal vivo; da un anno a questa parte ci stanno conoscendo in tutta Italia grazie ai video che vengono riproposti sui social, a decine ogni giorno si iscrivono alle nostre pagine Facebook per apprezzare l’interpretazione dei brani che proponiamo, ma assistere a un nostro concerto direttamente in teatro o in grandi piazze è sicuramente più gratificante. Durante i live, tra il pubblico e la band, si instaura la giusta empatia e si gode appieno della originale teatralità del nostro front-man Paolo Tenerini."

Siete tra i pochissimi ad avere un vero e proprio fan club. Cosa si prova?

Tiziano Tacchella: “Il fan club dei Real Dream, un vero e proprio Team nato spontaneamente dalla passione del presidente Filippo Gaggero, ci ha colti inizialmente di sorpresa perché ai nostri livelli non è cosa comune, ma è estremamente gratificante perché il trasporto con cui siamo seguiti è veramente uguale all’impegno che noi mettiamo nel riproporre la musica.

Sappiamo di poter contare sul gruppo dei RealDreamers come fossero il sesto componente della band, ci propongono idee e sviluppi a cui non avevamo pensato, ci seguono a ogni concerto, ci organizzano delle splendide serate, partecipano attivamente alla nostra crescita e non smetteremo mai di ringraziarli per il lavoro che svolgono ogni giorno per noi.”

Tra le altre Genesis Tribute Band quale stimate di più?

Paolo Viccinelli: “Io da sempre dico che nella musica e soprattutto nelle Tribute Band dei Genesis, c'è posto per tutti. Chi è veramente appassionato della musica dei nostri grandi maestri di solito (con qualche eccezione), è un musicista positivo e propositivo, e guarda con sincero interesse e ammirazione chi si propone per suonare questa straordinaria musica.

Ci sono Tribute Genesis in tutto il mondo e molte sono a un livello di qualità straordinaria. Tra le Tribute estere sorprendono ormai da decenni, per qualità musicale e storicità della proposta teatrale e scenica, i professionisti canadesi dei Musical Box. Ma anche i Genetics argentini sono molto bravi.

In Europa ci sono Tribute band brave e interessanti, soprattutto per il periodo collinsiano dei Genesis, ma io le sento un tantino fredde. Poter esprimere il calore e le emozioni in un live non è per tutti e non bastano le note giuste da bel compitino, ci vuole di più, un quid particolare, o se volete, una calda magia che avvolge il pubblico e chi suona, in un circolo di emozioni.

In Italia posso citare i The Watch di Milano e i Supper's Ready di Bolzano, due ottime band con musicisti straordinari.

I Real Dream si propongono da sempre con una musica più calda e una proposta teatrale non da fotocopia dei Genesis, ma che attinge direttamente dalla nostra storia musicale italiana. In un concetto si può dire che noi Real Dream interpretiamo i pezzi con passione e calore, rimanendo storicamente fedeli alle tematiche musicali dei Genesis.”

 

I REAL DREAM (Genesis Tribute Band) nascono a Genova nel 1996 e da subito si fanno apprezzare per i loro Live dedicati ai Genesis del periodo Peter Gabriel.

La Band attraversa negli anni varie vicissitudini e colleziona numerosi riconoscimenti, tra i quali spicca il Live di Genova alla presenza di Steve Hackett nel 2012, (durante il quale il mitico chitarrista dei Genesis premia il "collega" Real Dream Tiziano Tacchella con una Targa) e nell'agosto 2019 il Sold Out di Savignone (GE), alla presenza di Richard McPhail e Mino Profumo.

Con l'ingresso nel 2018 del nuovo cantante e front-man Paolo Tenerini, la band genovese ha trovato una nuova "teatralità", creando dal vivo nuove atmosfere e momenti di grande suggestione, riproponendo in alcuni brani le maschere create da Peter Gabriel (come ad esempio nella leggendaria "The Musical Box") ma anche sorprendendo il pubblico con maschere e gestualità di creazione Real Dream che i fans dei Genesis hanno accolto con entusiasmo. 

Attualmente la band è impegnata in un Tour nazionale che, partito da Chiavari, li porterà, dopo Milano, a toccare Genova, Foligno, Torino, Verona, Grosseto e altre città italiane.

La formazione attuale:

Paolo Tenerini (Voce)

Andrea Orlando (Batteria)

Tiziano Tacchella (Chitarra)

Paolo Viccinelli (Basso, Bass Pedal, Chitarre 12corde)

Alessandro La Corte (Tastiere)

Horizons Radio News

Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. Latest News

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Genesis & Co. News of the Week

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Ascolta Genesis & Co. anche su:

Aiuta Horizons Radio




LEGGI PERCHE'